Archivio per aprile, 2008

alemanno sindaco?????????

Posted in Senza categoria with tags , , , on 29 aprile 2008 by catcher in the rye
ma alemanno chi???
tornano i fascisti a roma…oh madonna….
come titola l’unità oggi…centrosinistra anno zero…
CHIEDO ASILO POLITICO…e se vado ad Alicante…io non torno più.
P.P. Pasolini: “L’Italia è un paese che diventa sempre più stupido e ignorante. Vi si coltivano retoriche sempre più insopportabili. Non c’è del resto conformismo peggiore di quello di sinistra, soprattutto naturalmente quando viene fatto proprio anche dalla destra”.

“…you got me begging…”

Posted in Senza categoria with tags , , , , , on 28 aprile 2008 by catcher in the rye
Alicante mi aspetta…mi hanno confermato…ora prenoto il volo…
che dire, sono contenta. speriamo che gli dei ce la mandino buona.
ponte lungo…di faccende, di sacchetti pieni di vestiti da buttare via, di armadi smontati e rimontati (gli ultimi!)…di giri in macchina con Danilo per trovare delle viti decenti da sostituire …di balli con gli hombres di casa per scaricare la fatica con kylie minogue e rihanna (XXDDD)…troppo carino.
L’Asi sembra Campanellino con il nuovo sonaglino appeso al collo regalatomi dalla Casalona…la cosa mi piace un sacco.
sembra proprio primavera….
Yeah Yeah Yeah x4  

I love you
but i gotta stay true
my morals got me on my knees
I’m begging please stop playing games

I don’t know what this is
cos you got me good
just like you knew you would

I don’t know what you do
but you do it well
I’m under your spell

Chorus
You got me begging you for mercy
why won’t you release me
you got me begging you for mercy
why won’t you release me
I said release me

Now you think that I
will be something on the side
but you got to understand
that i need a man
who can take my hand yes i do

I don’t know what this is
but you got me good
just like you knew you would

I don’t know what you do
but you do it well
I’m under your spell

You got me begging you for mercy
why wont you release me
you got me begging you for mercy
why wont you release me
I said you’d better release yeah yeah yeah

I’m begging you for mercy
yes why wont you release me
I’m begging you for mercy

you got me begging
you got me begging
you got me begging

Mercy, why wont you release me
I’m begging you for mercy
why wont you release me

you got me begging you for mercy
I’m begging you for mercy
I’m begging you for mercy
I’m begging you for mercy
I’m begging you for mercy

Why wont you release me yeah yeah
break it down

duffy – mercy

Robert Capa; Sicilia. Sperlinga, vicino Troina (provincia di Enna), 4 agosto 1943
Un contadino indica la strada ad un militare americano

 

pensieri mattutini….

Posted in Senza categoria with tags , , on 24 aprile 2008 by catcher in the rye

PAX LEGHISTA di MARIA NOVELLA OPPO

dalla rubrica dell’Unità.it “Fronte del video” 23 aprile 2008

L’Italia è uno strano Paese, dove l’onore delle armi si tributa soltanto ai vincitori e qualche volta anche da parte dei vinti, che si convincono ipso facto delle ragioni di quelli che li hanno battuti. Cosicché, per esempio, la Lega, da parte dei più fini e imparziali commentatori televisivi (alcuni anche di sinistra), non è più quel partito barbaro che in realtà è, ma è diventato l’esempio di intelligenza politica che mancava al Paese a cui si dichiara estraneo. Se ai tempi del crollo dell’impero d’Occidente (che tra l’altro aveva per capitale Milano), i barbari invasori venivano sedotti e pian piano integrati nella civiltà romana, ora succede tutto il contrario. I secoli non passano invano, cosicché oggi Roma rischia di imitare i neolongobardi nei loro riti primordiali. E non è impossibile che, per sembrare fini statisti, alcuni non si mettano a strascicare le parole come Bossi o a grugnire come Calderoli. L’ultimo atto prima del crollo sarà quando sentiremo qualcuno dire che Maurizio Gasparri, avendo vinto pure lui, è diventato molto intelligente.
Imperversa in tv il sorrisetto di Roberto Castelli che spiega come solo loro leghisti abbiano saputo capire il Paese reale. In particolare, loro sì che conoscono il dramma dei romani, non più ladroni, ma così atterriti da tanta criminalità che, pensate, sono costretti a mettere le inferriate alle finestre! Mentre lassù al Nord, come ha raccontato Castelli a Porta a porta, non ce n’è alcun bisogno. Almeno da quando i leghisti hanno vinto le elezioni, perché prima infuriavano orde sanguinarie di extracomunitari, represse solo dalle ronde padane. Gente tosta, pronta a menare le mani in difesa della famiglia, della proprietà e della patria nordista, prima del voto; oggi solo pacifiche comitive di cittadini che solidarizzano nelle notti buie. C’è sempre un prima e un dopo e, anche se il governo leghista non è ancora insediato, ben presto tutto sarà tranquillo, nelle valli come nelle ricche e laboriose città. I volenterosi direttori dei tg non ci rovineranno più il pranzo e la cena coi delitti e tornerà la pace in tutti i focolari televisivi.
si….stamattina sono incazzosa….e il laif 3 dell’uni sta diventando casa…^^

on air dal laif of university….

Posted in Senza categoria with tags , , , on 23 aprile 2008 by catcher in the rye

e stamani…bukowski illumina la mia giornata…
casa nuova è un campo profughi ma a poco a poco prende forma…vi aspetto per cena quanto prima per inaugurare….
a presto…

puoi pure non crederci
ma c’è della gente
che attraversa la vita con
molto poco
attrito o
angoscia.
vestono bene, mangiano
bene, dormono bene.
sono soddisfatti della
loro vita
familiare.
hanno momenti di
dolore
ma tutto sommato
nessuno li disturba
e spesso stanno
decisamente bene.
e quando muoiono
è una morte
facile, solitamente nel
sonno.
puoi pure non creder-
ci
ma la gente così
esiste.

anche se io non sono uno di
loro.
eh no, io non sono uno
di loro.
non ci vado nemmeno vicino
a essere
uno di
loro
però loro sono

e io sono qui.

charles bukowski – gli alieni


on the subway –  walker evans

ultimo post dalla casa del melograno…

Posted in Senza categoria with tags , , , , , , on 19 aprile 2008 by catcher in the rye
ultima notte qui. io e iaia sui letti in mezzo alla mansarda. domani finiamo….
tutte le stanze sono praticamente vuote. rimbomba tutto…anche la musica che sto ascoltando dal pc…
che dire…sembra di abbandonare tutti i tre anni qui dentro. e anche se so che non è così…un po’ è così.
il meglio e il peggio della tiffany…i tre anni qui….
e merida..
e poggi 2006…
e le prime “vere” guide con la melorra
e i ritorni da pd e rovigo by night
e la laurea…
e la specialistica…
e l’erasmus della sorellona…
e i giri in spagna (e londra!)
e badia…
e…sì, quello che so io….importa solo a me… 

e si ha paura che non accada più qualcosa del genere…o anche meglio (per cortesia…)…
speriamo non sia così.
que serà serà…

non so se avrò una connessione quanto prima…e come sarà…ci vedremo dal laif di pd magari….
that’s all folks!
passo e chiudo
hasta siempre.
stefi.

“No encuentro a quien contarle que en la rodada de esta tarde he muerto.”

Posted in Senza categoria with tags , , , , , , , , on 16 aprile 2008 by catcher in the rye
De un domador.
Jorge Calvetti
(Tate Modern, London)


came back yesterday night.
le foto…tante. to be continued soon.
oggi mercoledì di trasloco intenso. nel fine settimana il gran finale. e come si sa, i gran finali sono sempre i più spettacolosi… e per arrivarci bisogna sudare.

torno in un mondo nuovamente popolato da buffoni. me lo sentivo…e lo sapevo già. ma tornare così, non si può. ce la meritiamo tutta. per votare di nuovo un clown del genere. se non fa inorridire, se non ci si vergogna di uno così, allora votiamolo e teniamocelo. e che sia davvero una grande dittatura.

io sarò Guy Fawkes….
devo davvero fare Guy Fawkes….o meglio….V….per Vendetta….
il Big Ben e il Parlamento non mi sono esplosi davanti…i’m survived.
quindi ora devo raccogliere il suggerimento…: è il momento di palazzo chigi…..
e non c’è neanche tanto da ridere…
ricorda, ricorda, il cinque  novembre!


“L’Italia sta marcendo in un benessere che è egoismo, stupidità,
incultura, pettegolezzo, moralismo, coazione, conformismo: prestarsi in
qualche modo a contribuire a questa marcescenza è, ora, il fascismo”.

Pier Paolo Pasolini 6.9.1962

 

Mi piacerebbe…i would like to…me gustaria…J’aimerais….

Posted in Senza categoria with tags , , , on 9 aprile 2008 by catcher in the rye
– uccidere Bill
– dire quello che so io al mio uomo perfetto… …. ….
– scoprire che cazzo di fine ha fatto Carmen San Diego
– avere mucho mucho dinero…
– guidare una Delorean
– essere un acchiappafantasmi
– girare per Venezia tutta la notte…
– trovare un posto aperto a pd alle 5 del mattino dove poter mangiare dopo aver sbevazzato tutta la notte…
– comprare una casa tutta mia
– suonare il violoncello di mio nonno…
– girare un film bello come “Il conformista”…
– essere “la ragazza sul ponte”
– cantare come Zach Condon dei Beirut…
– se possibile, uscire con Zach Condon dei Beirut….
– girare un video bello come quello di “elephant gun”
– fotografare come Umicini, Brassai, Centecelles…
– avere la cappella sistina in camera mia
– far raggiungere Lara a Yuri alla fine…
– conoscere Voltaire
– scavare a Roma
-girare L’assomoir di E. Zola
– vedere la Cina
– tornare in Castilla-La Mancha
– parlare con John Fante, Fernando Pessoa e Charles Bukowski
– vivere in Spagna
– invecchiare in Toscana, possibilmente al mi borgo….
– conoscere un sacco di gente, e ancora e ancora…
– aver visto la battaglia del lago trasimeno….con quella nebbia mattutina che coprì tutto….e se sono balle non mi interessa…la nebbia c’era!
– conoscere Lenin e Trotsky
– trovarmi nella sparatoria (una qualsiasi) di Reservoir dogs…ma voglio essere uno di quelli che sparano….
– vedere Merida un’altra volta
– morire a Venezia 

 

basta. ho finito con le mie cazzate per oggi. …di sicuro sono sincere…
domani london calling…..black out per un po’ di giorni…in cui spero di perdere autenticamente la memoria….e lasciare tutto qui. pensieri sparsi…preoccupazioni…tutto: a parte le mutande di ricambio che non vorrei dimenticare qui, di grazia…quelle mi servono…
..
a buon rendere…e anche se suona ottocentesco…(sono stufa di scriverlo in altre lingue che non sono la mia)….ABBIATE CURA DI VOI!
a prestoooo