Archivio per giugno, 2008

¡Viva España!

Posted in Senza categoria with tags , on 30 giugno 2008 by catcher in the rye

un pensiero alla mia chilena preferita…

Posted in Senza categoria with tags , on 29 giugno 2008 by catcher in the rye
…che mi ha fatto scoprire Vicentico…un bacio Caro!!! 

Siguiendo la luna
No llegaré lejos
Tan lejos como se pueda llegar
Las cosas que dije
No tienen sentido
No puedo detenerme
Ponerme a pensar

Siguiendo la luna
Y su vuelta invisible
La noche seguro me alcanzará
No es que tu mirada
Me sea imposible
Tan solo es la forma en que caminas

Vamos mi cariño que todo está bien
Esta noche cambiaré
Te juro que cambiaré
Vamos mi cariño ya no llores más
Por vos yo bajaría el sol
o me hundiría en el mar

Y esto parece verdad para mí

Suena como un crime
Lo que tu me has hecho
Deberías ir a parar la prisión
Suena como un crimen
Que me hayas mentido
Que hayas engañado a este corazón

Siguiendo la luna
No llegaré lejos
Tan lejos como se pueda llegar
Son casi las 4 de la madrugada
Mi casa brillaba cruzando ese mar

Vamos mi cariño que todo está bien
Esta noche cambiaré
Te juro que cambiaré
Vamos mi cariño ya no llores más
Por vos yo bajaría el sol
o me hundiría en el mar

– los fabulosos cadillacs – siguiendo la luna

from the father of the bride…

Posted in Senza categoria with tags , , on 28 giugno 2008 by catcher in the rye

“ragni serpenti scorpioni zanzare…se faccio la spia ch’io possa crepare”

Posted in Senza categoria with tags , , , on 27 giugno 2008 by catcher in the rye
…chi sa da dove viene questa citazione vince una bambolina,….
comunque ieri mentre ero al telefono con la cobianchi…ore 00.23…è entrato un fottutissimo scorpione….ma grandeee….e si stava facendo una passeggiata sul tappetto…ebbene gli ho tirato chiedi alla polvere di john fante sulla testa…e l’ho ucciso…mi ha salvata Arturo Bandini praticamente….e la vale che rideva perchè mi sentiva schiaffare il libro per terra…stanotte non ho chiuso occhio…ok i colli e la bella stramaledetta verona…però gli scorpioni posso attaccarsi…
è ufficiale: mi fanno cagare. (by la poetessa)
oggi si prospettano grandi operazioni di restauro della sottoscritta per la boda di domani…non ho nessuna voglia di andare al matrimonio…ma me tocca…e la mia missione sarà BERE E FARE FOTO.
bella partita ieri. le furie rosse sono in finale y me alegro mucho. peccato non poter vedere el partido domenica…ma festeggeremo borisse e la loro vittoria. speriamo vah.
un beso e buon fine. 

http://www.goear.com/files/localplayer.swf

ps: è la prima volta che mi piace davvero scarlett (‘a scarlettona bedda) in una foto…si tratta di un servizio fotografico, uscito nel 2006, assieme a dita von teese…yeah baby.

In nessun Paese democratico

Posted in Senza categoria with tags , , , , on 26 giugno 2008 by catcher in the rye

“Spaventosa la scena di Berlusconi che urla davanti alla platea
della Confesercenti mentre lo fischiano. Come sempre, quando parla di
cose sue, perde il controllo e non somiglia a nessun leader politico di
nessun Paese democratico. Somiglia, va detto, solo a Mussolini, col suo
gesticolare e il suo urlare esagerati. E se Mussolini alla distanza
appare appena un po’ più ridicolo, è solo perché ai suoi tempi la tv
non c’era e, per così dire, la recitazione era più teatrale. Invece
Berlusconi conosce come le sue tasche (perché si tratta proprio delle
sue tasche) il mezzo televisivo e sa che ogni battito di ciglia verrà
notato e ogni respiro amplificato. Ora sostiene che 800 giudici (ha già
pronta la lista nera) ce l’hanno con lui, ma è l’uomo più potente e
ricco d’Italia e non si capisce perché abbia tanta paura di farsi
processare per un’accusa che definisce ridicola. Per tacitare ogni
critica un esercito di sottoposti, ogni giorno, da tutte le (sue) tv,
ci ricorda che Berlusconi è stato votato, ma questa non è la spugna per
cancellare il problema: è il problema.”

Maria Novella Oppo – l’unità

“I know Saint Peter won’t call my name “

Posted in Senza categoria with tags , , on 25 giugno 2008 by catcher in the rye
http://www.goear.com/files/localplayer.swf
I used to rule the world

Seas would rise when I gave the word

Now in the morning I sleep alone

Sweep the streets I used to own 

I used to roll the dice

Feel the fear in my enemies eyes

Listen as the crowd would sing:

“Now the old king is dead, long live the king!”

One minute I held the key

Next the walls were closed on me

And I discovered that my castles stand

Upon pillars of salt, and pillars of sand

I hear Jerusalem bells a ringing

Roman cavalry choirs are singing

Be my mirror, my sword, my shield

My missionaries in a foreign field

For some reason I can’t explain

Once you go there was never, never an honest word

That was when I ruled the world

It was the wicked and wild wind

Blew down the doors to let me in

Shattered windows and the sound of drums

People couldn’t believe what I’d become

Revolutionaries wait

For my head on a silver plate

Just a puppet on a lonely string (Ooooh)

Ah, who would ever want to be king?

I hear Jerusalem bells a ringing

Roman cavalry choirs are singing

Be my mirror, my sword, and shield

My missionaries in a foreign field

For some reason I can’t explain

I know Saint Peter won’t call my name

Never an honest word

But that was when I ruled the world

Ooooh Ooooh Ooooh Ooooh Ooooh

(repeat with chorus)

I hear Jerusalem bells a ringing

Roman cavalry choirs are singing

Be my mirror, my sword, my shield

My missionaries in a foreign field

For some reason I can’t explain

I know Saint Peter won’t call my name

Never an honest word

But that was when I ruled the world

Oooooooh Oooooooh Oooooooh

notte…

Posted in Senza categoria with tags on 25 giugno 2008 by catcher in the rye