Henrik Norbrandt…

In un porto del Mediterraneo

Io non so cosa sia più importante:

la
dolcezza speziata del caffè amaro

mescolata al gusto della prima sigaretta del mattino

o
l’odore di pesce e barche verniciate di fresco.

I vestiti sbiaditi sul filo fra i mandorli in fiore

o
i monti che li mettono in risalto…

No, nulla di ciò, ma tutte queste cose insieme

rivelano
che ho trascurato qualcosa

e che la sua presenza mi tormenterà per il resto della
vita

perché
l’ho ignorato mentre era qui.

 

 

Traduzione di Bruno Berni
Henrik
Norbrandt

Il nostro amore è come Bisanzio

A cura di Bruno Berni

Donzelli Editore 2000



 

Agorafilia

Tu sei il mio amore e la mia disperazione.

Tu sei la mia follia e la mia saggezza.
E sei tutti i luoghi in cui non sono stato
e che mi chiamano da tutti gli angoli del mondo.
Tu sei queste sei righe
cui devo limitarmi per non gridare. 

Ombre

Tanto ho pensato a te
e ho scritto tanto di te
senza proprio sapere chi tu fossi.
In tante e tante camere ho dormito
senza averti al mio fianco
e tante son le case
nelle quali ho abitato, senza di te.
Tante son le città in cui non ti ho incontrato.

Tante sono le cose che ho esaurito
o smarrito per via verso di te,
e tante possibilità ho sprecato,
tante vite che la tua presenza qui e ora
mi fa sentire perdute
che ormai ti posso vedere solo
come la luce primaverile che talvolta
sfiora la tua gota o accende l’ardore dei tuoi occhi

lasciando le ombre ancora più fredde e più profonde.


Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: