Archivio per marzo, 2019

Caro Luke

Posted in Senza categoria on 4 marzo 2019 by catcher in the rye

Non lo dire a nessuno Luke, ma alcuni mesi fa mi ero rimessa a rivedere dei video su youtube, cercando “Dylan e Brenda” e rovistando tra gli episodi. Volevo rivedere quelle scene che mi avevo segnato fin da piccola.

E’ da quando ho visto Beverly Hills che ogni tanto rido di me stessa e dico, madonna con ‘ste coppiette, sono fissata come la mania di “dylanebrenda“. Perchè ogni tanto mi ossessiono per le coppie che devono rimanere insieme ancora oggi, nei film o serie tv o la vita reale, esattamente come facevo per voi. Tifavo per voi come se foste della mia famiglia, e Brenda fosse mia cugina.

E l’album di figurine,

e la maglietta,

e i poster,

e gli schieramenti tra chi vuole Dylan e Brenda o Dylan e Kelly.

I “quaderni” decorati che facevamo, le foto che ritagliavo dai giornali finivano tutte lì, a metà tra un serial killer e un notaio. Perfino il gelato Luke, attenzione…quando lo compravamo era per Luke Perry.

Accidenti a te, ero veramente contenta quando ho saputo che eri nel film di Tarantino: speravo fosse un nuovo inizio e che ci potesse accorgere che bravo attore sei sempre stato.

Io non so davvero se  ho perso come un pezzo di me, o dei miei sogni e speranze, e ho sempre parlato di te anche in questi anni come se fossi un punto di riferimento importante, come fanno le vere “stelle”, come le definizioni antiche, quando marcano una generazione.  I veri James Dean.

Non eri la mia prima cotta. Ma sei stata “la cotta” quella seria, che brucia sul serio.

Sarai per sempre quello che si aspetta, con la sua moto.

E poi ti chiedi perchè mi piacciono le moto: spero sempre che arrivi tu.

 

con una delle voci più belle che abbia mai sentito.

Quella di un ragazzo. Adoro.

Ti adoro.

Buon viaggio.

Annunci

estudiando

Posted in Senza categoria on 3 marzo 2019 by catcher in the rye

“Nos hemos quedado solos en el mundo. No hay ninguna especie animal que se parezca
verdaderamente a la nuestra, ya que somos únicos. Un abismo nos separa en cuerpo y sobre
todo en mente del resto de las criaturas vivientes. Ningún otro mamífero es bípedo,
ninguno controla y utiliza el fuego, ninguno se hace preguntas, ninguno escribe libros,
ninguno viaja por el espacio, ninguno pinta cuadros, y ninguno reza”
ARSUAGA, J. L., El collar de neandertal. en busca de los primeros pensadores.
Ed. Temas de hoy. Madrid 1999, p. 27

I’m tired of being played like a violin…

Posted in Senza categoria on 1 marzo 2019 by catcher in the rye

You love when I fall apart (fall apart)
So you can put me together and throw me against the wall

 

And babe I’m fist-fighting with fire
Just to get close to you
Can we burn something babe

And I run for miles just to get a taste
Must be love on the brain
That’s got me feeling this way

It beats me black and blue but it fucks me so good
And I can’t get enough
Must be love on the brain yeah
And it keeps cursing my name

No matter what I do
I’m no good without you