Archivio per chaplin

i’ve seen it all…

Posted in Senza categoria with tags , , , , , , on 30 dicembre 2007 by catcher in the rye

I’ve seen it all, I have seen the trees,

I’ve seen the willow leaves dancing in the breeze

I’ve seen a man killed by his best friend,

And lives that were over before they were spent.

I’ve seen what I was – I know what I’ll be

I’ve seen it all – there is no more to see!


You haven’t seen elephants, kings or Peru!

I’m happy to say I had better to do

What about China? Have you seen the Great Wall?

All walls are great, if the roof doesn’t fall!


And the man you will marry?

The home you will share?

To be honest, I really don’t care…


You’ve never been to Niagara Falls?

I have seen water, its water, that’s all…

The Eiffel Tower, the Empire State?

My pulse was as high on my very first date!

Your grandson’s hand as he plays with your hair?

To be honest, I really don’t care…


I’ve seen it all, I’ve seen the dark

I’ve seen the brightness in one little spark.

I’ve seen what I chose and I’ve seen what I need,

And that is enough, to want more would be greed.

I’ve seen what I was and I know what I’ll be

I’ve seen it all – there is no more to see!


You’ve seen it all and all you have seen

You can always review on your own little screen

The light and the dark, the big and the small

Just keep in mind – you need no more at all

You’ve seen what you were and know what you’ll be

You’ve seen it all – there is no more to see!



bbbrrrr…che freddo!
paesaggi da cartolina fuori dalla finestra. la brina è delicata, e rende tutto molto chic.
ieri il mercato di Bologna e davvero una bella giornata.
poi la sera Colazione da Tiffany, che rende tutto così malinconico. e divertente anche, visto che mi ci sento un po’ legata ormai.
mi sento in attesa, ma non so bene di cosa.
e mi tornano in mente gli incubi di stanotte. e mi sento strana, e inquieta.
paura eh?

“Oh no, tutti gentili con me; mi fa sentire così solo…” C. Chaplin – Luci della ribalta

stamani risveglio con Iaia che guardava Luci della ribalta…di cui ho visto la seconda parte, così tanto per farmi un quasi-piantino…e per godere della sequenza Charlie Chaplin-Buster Keaton di cui avevo tanto sentito favoleggiare. che meraviglia vederli assieme.
spesa con mum per comprare tutto ciò di cui ho bisogno per domani.
ora mi appresto a friggere. patate e peperoni alla calabrese (più un pochina di cipolla), come una manciata di mesi fa le mie lunghe domeniche badiensi.
Iaia dorme, l’Asi  pure. sola soletta, nel pomeriggio del 30.
e non so perchè, mi viene in mente la spagna, e l’hombre, e tutto quello che mi sono portata via.
vi aspetto per colazione.

“Nulla finisce. cambia soltanto.” C. Chaplin – Luci della ribalta 

Annunci

He wishes for the cloths of heaven…

Posted in Senza categoria with tags , , , , on 27 aprile 2007 by catcher in the rye

Had I the heavens’ embroidered cloths,
Enwrought with golden and silver light,
The blue and the dim and the dark cloths
Of night and light and the half-light,
I would spread the cloths under your feet:
But I, being poor, have only my dreams;
I have spread my dreams under your feet;
Tread softly, because you tread on my dreams.
 

— William Butler Yeats

“These things are good: ice cream and cake, a ride on a harley,
seeing monkeys in the trees, the rain on my tongue, and the sun shining
on my face. These things are a drag: dust in my hair, holes in my
shoes, no money in my pocket, and the sun, shining on my face.”

MASK, P. Bogdanovich, 1985.


“Vivi come credi.
Fai cosa ti dice il cuore …ciò che vuoi,
una vita è un’opera di teatro
che non ha prove iniziali.
Canta, ridi, balla, ama
e vivi intensamente ogni momento della tua vita,
prima che cali il sipario e l’opera finisca senza applausi.”

(Charlie Chaplin)


sono al LAIF 2 tutta sola…aspettando la serata-grigliata di stasera…chi è a lezione (lalla), chi sta preparando la griglia (pippo), chi è andato a prendere il vino (borisse), chi le morose alla stazione (bilvio e vice)…chi cazzeggia al pc invece di studiare visto che deve ancora andare a prendere i due libri che le servono e poi andare in mensa (io)…saremo praticamente tutti tranne Ele…non vedo l’ora di rivedere Vale e Manu….e che il ponte lungo cominci!!!!
malinconica, e un po’ depressa…ma felice per tutto ciò che sta succedendo…e che ho…(i miei amici…che fortuna poter dire che “loro” sono “miei”…, e tutte le giornate assieme…, la casa..speriamo!…la tesi, the rock ^^, programmare l’estate…)
mi sto coccolando con tutte le cosette che ho trovato in questi anni e che avevo scritto su livejournal….tra poeti e frasi famose….imparare dagli altri è sempre è una cosa preziosa..e conforta davvero…

Dopo un po’ impari la sottile differenza
tra tenere una mano
e incatenare un’anima.
E impari che l’amore
non è appoggiarsi a qualcuno
e la compagnia non è sicurezza.
Ed inizi a imparare
che i baci non sono contratti
e i doni non sono promesse.
E cominci ad accettare
le tue sconfitte a testa alta con gli occhi aperti
con la grazia di un adulto,
non con il dolore di un bimbo.
E impari a costruire
tutte le tue strade oggi,
perché il terreno di domani
è troppo
incerto per fare piani.
Dopo un po’ impari
che il sole scotta se ne prendi troppo.
Perciò pianti il tuo giardino
e decori la tua anima,
invece di aspettare
che qualcuno ti porti i fiori.
E impari che puoi davvero sopportare,
che sei davvero forte,
e che vali davvero.

V.A. Shoffstall