Archivio per delirium

?

Posted in Senza categoria with tags , , , , , , , on 26 dicembre 2010 by catcher in the rye

“Si hubiera nacido en otra época, mi vida hubiera sido diferente….no sirve de nada encontrar a la persona indicada si el momento no es el adecuado…

“El amor es una cuestión de tiempo”.

2046 – wonk kar wai

Annunci

“Yo quisiera hacer lo que me da la gana detrás de la cortina de la locura.” F. Kahlo (PART II)

Posted in Senza categoria with tags , , , on 10 luglio 2008 by catcher in the rye
…IL MIO PC vaaaaa…funzionaaaaa..il mio pc è tornato tra i mortali…e l’ho resuscitato iooooo…
applausi.
senza nemmeno portarlo dal dottore (cosa che comunque farò presto in ogni caso).
adesso il tasto “invio” è molto morbido al tocco…e in compenso “canc” non funziona per nulla, ma tutto il resto è come prima e questo si chiama CULO. 

per il resto. padova in luglio è uno spettacolo e mercoledì era pure fresca!. the rock è la donna della mia vita e con lei ci rivediamo a settembre direttamente.
devo decidermi ad andare dal dentista prima di alicante..(terrore), a fare l’esame prima di alicante (poco terrore dopo tutto), a smettere di pensare al mio personale conte di fersen…che non si fa vedere da una settimana e per lo meno vorrei solo sapere se è vivo. “vederlo” on-line mi basterebbe. vivo e vegeto. neanche parlarci. vederlo on-line.

e intanto cazzeggio, facendo foto alle mie foto…per vedere come vengono….aiuto…e fare un po’ di esperimenti….


ps: sì…c’è pure stato un cambiamento nel blog…non voluto…perchè non volevo perdere lo sfondo…e invece cambiando il layout mi è partito pure lo sfondo…maledetti giostrai….
comunque…al solito, cerca di riflettere il mio “periodo”…e non nego che magari ci saranno altri cambiamenti prossimamente…non sono mai contenta..lo so.
comunque se può interessare…le fotitas sono finite laggiù in basso…tanto per non pensare sempre a fotografare….che sto diventando ossessiva…
così ci si becca prima le mie cazzate scritte e poi quelle in pixel…
un beso.

 

sul ponte sventola…

Posted in Senza categoria with tags , , , , , on 25 Mag 2008 by catcher in the rye
decisamente ora, le ho esaurite io…tutte le mie buone occasioni. le mie buone coincidenze. 

passo indietro e alzo bandiera bianca.

e speriamo che abbia ragione Allie (e il suo Tolkien)….quando dice…
Not all those who wander are lost.”

ed ora che avrei mille cose da fare…

Posted in Senza categoria with tags , , , , , on 19 Mag 2008 by catcher in the rye
Mi sono innamorato di te
perché
non avevo niente da fare
il giorno
volevo qualcuno da incontrare
la notte
volevo qualcosa da sognare
Mi sono innamorato di te
perché
non potevo più stare solo
il giorno
volevo parlare dei miei sogni
la notte
parlare d’amore
Ed ora
che avrei mille cose da fare
io sento i miei sogni svanire
ma non so più pensare
a nient’altro che a te
Mi sono innamorato di te
e adesso
non so neppur io cosa fare
il giorno
mi pento d’averti incontrata
la notte
ti vengo a cercare.


mi sono innamorato di te  – luigi tenco 

 

 

henri….

Posted in Senza categoria with tags , , , on 15 Mag 2008 by catcher in the rye
“E voi credete di parlare d’amore?
Voi parlate soltanto di storie di letto…L’amore è un’altra cosa…”
Henri De Toulouse-Lautrec

“qualche mese ancora, e lui, forse, passeggerà qui.” persuasione, j. austen

Posted in Senza categoria with tags , , , , , , , on 14 Mag 2008 by catcher in the rye
perchè sono così cretina?
si, decisamente cretina.  

e quando la smetterò di credere che persuasione di jane austen sia possibile?

poi ci mancava pure il film la casa sul lago del tempo per migliorare il mio stato emotivo. bello. bello davvero.

per un quarto d’ora prima ho pensato di aver perso il cellulare. e sono stati attimi di terrore. perchè c’erano alcuni messaggi che sarebbe stato faticoso dimenticare…veramente tiffany potresti decisamente andare affanculo qualche volta! sei esaurita!

però almeno in museo mi hanno pagato. e come è ben visibile….ho internet a casaaaaa. applausi.

 

“I can listen no longer in silence. I must speak to you by such means
as are within my reach. You pierce my soul. I am half agony,
half hope. Tell me not that I am too late, that such precious feelings
are gone for ever. I offer myself to you again with a heart
even more your own than when you almost broke it, eight years
and a half ago. Dare not say that man forgets sooner than woman,
that his love has an earlier death. I have loved none but you.
Unjust I may have been, weak and resentful I have been,
but never inconstant. You alone have brought me to Bath.
For you alone, I think and plan. Have you not seen this?
Can you fail to have understood my wishes? I had not waited even
these ten days, could I have read your feelings, as I think you must have
penetrated mine. I can hardly write. I am every instant hearing
something which overpowers me. You sink your voice, but I can
distinguish the tones of that voice when they would be lost on others.
Too good, too excellent creature! You do us justice, indeed.
You do believe that there is true attachment and constancy among men.
Believe it to be most fervent, most undeviating, in F. W.

“I must go, uncertain of my fate; but I shall return hither,
or follow your party, as soon as possible. A word, a look,
will be enough to decide whether I enter your father’s house
this evening or never.” 

persuasion – jane austen


─ “No hay alternativa. Cuando yo no salto, salta usted. No podemos continuar.”

Posted in Senza categoria with tags , , , , , on 27 marzo 2008 by catcher in the rye
─ ¿Continuar que?
─ Estando separados. 

-¿Por qué no tuvo un buen comienzo?
-Porque conmigo siempre es así, empieza mal y termina peor. Nunca
acierto cuando elijo un número. ¿Ha visto esos papeles pegajosos para
atraer moscas en espiral? Pues yo soy igual, atraigo las historias
cutres que pasan a mi lado. Creo que hay gente así, que son como un
imán para aliviar a los demás. Nunca acierto cuando elijo un número.
Todo lo que intento, todo lo que toco se convierte en una putada.

-Puede que no me merezca nada mejor. Debe de estar escrito en algún
sitio, no sé dónde. Hay gente que ha nacido para ser feliz, y a mí
todos los días de mi vida me han engañado. Todo lo que me prometieron
me lo creí, pero nunca he conseguido nada. No sé hacer ninguna cosa, no
le importo a nadie… no soy feliz… ni siquiera soy realmente
desgraciada, porque seguro que te sientes desgraciado cuando has
perdido algo, pero nunca he tenido nada mío, sólo mi mala suerte.
-¿Cómo se imagina el futuro, Adele?
-No lo he pensado… Cuando era pequeña sólo deseaba una cosa: crecer.
Quería que sucediera deprisa, pero ahora no sé para qué ha servido todo
esto. No sé para qué. Hacerme mayor. El futuro es… es como una sala
de espera, como una gran estación con bancos y corrientes de aire, y
detrás de los cristales un montón de gente que pasa corriendo, sin
verme. Tienen prisa. Cogen trenes, o taxis. Tienen un sitio a donde ir,
alguien con quien encontrarse. Y yo me quedo sentada, esperando.
-¿Qué espera, Adele?
-Que me ocurra algo.


La ragazza sul ponte – Patrice Leconte


l’ho trovato solo in spagnolo….ma suona troppo bene lo stesso…. amo questo film! ^^