Archivio per minimovies

d’annunzio serale…

Posted in Senza categoria with tags , , , , , on 5 giugno 2008 by catcher in the rye

Fresche le mie parole ne la sera
ti sien come il fruscío che fan le foglie
del gelso ne la man di chi le coglie
silenzioso e ancor s’attarda a l’opra lenta
su l’alta scala che s’annera
contro il fusto che s’inargenta
con le sue rame spoglie
mentre la Luna è prossima a le soglie
cerule e par che innanzi a sé distenda un velo
ove il nostro sogno si giace
e par che la campagna già si senta
da lei sommersa nel notturno gelo
e da lei beva la sperata pace
senza vederla….
[…]
Dolci le mie parole ne la sera
ti sien come la pioggia che bruiva
tepida e fuggitiva,
commiato lacrimoso de la primavera,
su i gelsi e su gli olmi e su le viti
e su i pini dai novelli rosei diti
che giocano con l’aura che si perde,
e su ‘l grano che non è biondo ancóra
e non è verde,
e su ‘l fieno che già patì la falce
e trascolora,
e su gli olivi, su i fratelli olivi
che fan di santità pallidi i clivi
e sorridenti….
non mi stancherò mai di dirlo…che ti odio caro D’annunzio, però l’Alcyone guai a chi me lo tocca…
una manciata di giorni sereni…tante chiacchiere e pensieri…e davvero una bella serata ieri grazie ai miei fratelloni.
giugno comincia come le parole di sera fiesolana….in modo davvero dolce…
….Io ti dirò verso quali reami
d’amor ci chiami il fiume, le cui fonti
eterne e l’ombra de gli antichi rami
parlano nel mistero sacro dei monti;
e ti dirò per qual segreto
le colline su i limpidi orizzonti
s’incúrvino come labbra che un divieto
chiuda, e perché la volontà di dire
le faccia belle
oltre ogni uman desire
e nel silenzio lor sempre novelle
consolatrici, sì che pare
che ogni sera l’anima le possa amare
d’amor più forte.

Annunci

“qualche mese ancora, e lui, forse, passeggerà qui.” persuasione, j. austen

Posted in Senza categoria with tags , , , , , , , on 14 Mag 2008 by catcher in the rye
perchè sono così cretina?
si, decisamente cretina.  

e quando la smetterò di credere che persuasione di jane austen sia possibile?

poi ci mancava pure il film la casa sul lago del tempo per migliorare il mio stato emotivo. bello. bello davvero.

per un quarto d’ora prima ho pensato di aver perso il cellulare. e sono stati attimi di terrore. perchè c’erano alcuni messaggi che sarebbe stato faticoso dimenticare…veramente tiffany potresti decisamente andare affanculo qualche volta! sei esaurita!

però almeno in museo mi hanno pagato. e come è ben visibile….ho internet a casaaaaa. applausi.

 

“I can listen no longer in silence. I must speak to you by such means
as are within my reach. You pierce my soul. I am half agony,
half hope. Tell me not that I am too late, that such precious feelings
are gone for ever. I offer myself to you again with a heart
even more your own than when you almost broke it, eight years
and a half ago. Dare not say that man forgets sooner than woman,
that his love has an earlier death. I have loved none but you.
Unjust I may have been, weak and resentful I have been,
but never inconstant. You alone have brought me to Bath.
For you alone, I think and plan. Have you not seen this?
Can you fail to have understood my wishes? I had not waited even
these ten days, could I have read your feelings, as I think you must have
penetrated mine. I can hardly write. I am every instant hearing
something which overpowers me. You sink your voice, but I can
distinguish the tones of that voice when they would be lost on others.
Too good, too excellent creature! You do us justice, indeed.
You do believe that there is true attachment and constancy among men.
Believe it to be most fervent, most undeviating, in F. W.

“I must go, uncertain of my fate; but I shall return hither,
or follow your party, as soon as possible. A word, a look,
will be enough to decide whether I enter your father’s house
this evening or never.” 

persuasion – jane austen


quando la festa è già passata…

Posted in Senza categoria with tags , , , , , on 9 marzo 2008 by catcher in the rye
appena appena passata.
auguri bimbine. dovunque vi troviate. perchè è sempre un onore ricevere fiori. sono il regalo più bello. e ora son lì che profumano di buono, sulla credenza.
che sensazione strana…sarà l’assenzio che ho bevuto a casa di danilo e mum stasera. sarà che parlare con qualcuno su messenger come ho fatto ieri per ore mi rovina sempre un po’. mi disturba, mi sganghera,….ma ancora le sento le gambine che si piegano….anche se rimango seduta.
ho la cartina della spagna che campeggia orgogliosa sul mio desktop. penso a tutte le possibilità che spero ci saranno quest’estate, e alle speranze, che continuano a svanire e ricrearsi ogni volta. si materializzano fastidiose, galoppando su cose che mi limito a rimuginare, fantasticare, ricostruire, mescolando il passato a quello che potrebbe succedere. o forse proprio mai.
a volte penso di essermi sognata tutto. o che qualcuno abbia cancellato la memoria di determinati eventi a tutti tranne che a me. e rimango la sola a ricordarmi di tante cose, che quindi alla fine non sono esistite mai.
direi basta tiffany. l’alcool ti fa male….anche se sei “quella che beve come un uomo”. il punto è che ora sono tutto tranne che in balla. che prima o poi dovrò farmi presto (e in questo l’analavra potrebbe essere d’accordo ).
oggi mi sono divertita con il video del ritorno di Hatshepsut, come avevo promesso da tempo a Vale e Bilvio…ho riso come una matta…e decisamente se con l’archeologia non dovesse andare, davvero mi butto nel cinema…girerò film cretini, come piace a me…
ma quale cinema Tiffany? cinema di classe, ovviamente : Tinto è il mio eroe….il culo è lo specchio dell’anima….… 

 


Like an ancient day and I’m on trial
Let them seize the way, this once was an island
And I could not stay for I believed them
Left for the lights always in season
 

Impassable night in a crowd of homesick
Fully grown children, you’ll leave the lights
Your family may not wait, Sir, keep on believing
Our parents rue the day, they find us kneeling
Let them think what they may, for they’ve good reason
Left for the lights always in season

beirut – the penalty

a buon rendere. e alla prossima!

Bonne année, Bonne santé !

Posted in Senza categoria with tags , , on 31 dicembre 2007 by catcher in the rye
…Adieu belle année, je ne t’oublierai pas,
Tout ce qui s’est passé est inscrit en moi.
J’emporte avec moi les rires et les joies,…
J’enterre avec toi les peurs, les tracas.
prima di andare a prepararmi…..
in questa mansarda gelida…sempre più gelida…
…Je souhaite bien sûr amour et joie à chacun,
Une vie parsemée de beaux lendemains
Et pour ceux qui semblent ne plus croire en rien,
Un murmure d’espoir venu du lointain.


buon anno! con tutto il cuore.

….Bonne année à toutes les roses

Que l’hiver prépare en secret….

Prendre tous les cadeaux de la vie
Les petits bonheurs et les grands
Pour qu’ils fassent perdurer l’envie
Même au travers le souffle du vent.
 

vostra, tiffany.

 

They’re just words, they ain’t worth nothing…

Posted in Senza categoria with tags , , , on 24 dicembre 2007 by catcher in the rye
solo per sottolineare…
ho appena finito di sbrucciacchiarmi i diti a casa di Danilo con quelle 458 crespelle che abbiamo preparato per domani sera (er cenone amoòòò!)…e la cosa mi faceva pensare che non ce l’avrei mai fatta se non avessi visto a Badia la sapiente mano della Lety che faceva le crepes alla nutella…..(ti amo tesoro mio!) 

ieri è stato uno dei pomeriggi più belli di sempre…la cosa bella è che quando si propone una cosa e si riesce a farla così spontaneamente e tutto va alla grande, ti si riempie il cuore di gioia.
di quella vera.
sono scappata a rovigo per trovare Berto e andare a fare una sorpresa alla Valeriona che stava lavorando come promoter all’Alìper….dopo un rendez-vous e caffè per la città che non avevo mai visto, siamo andati dalla Cobianchi….a molestarla un po’ mentre badava ai clienti…. poi aperitivo e cena nella bellissima Adria, a casa del mio promesso sposo….poi toccata e fuga per i localini di rovigo e per finire al Moby con Vale, Mirko and friends per salutarci…e la piadina più buona che io abbia mai mangiato (il mio boss di bahia aveva ragioneeeeee)…..
che effetto strano vedere il Moby in inverno….l’ultima volta ero seduta fuori dal locale, con la mia Colazzina, a bere un birrino in canottiera e pantaloni leggeri….non ci potevo credere…
già due ricordi di Badia in poche righe. sono malata! ma non me ne accorgo…il polesine è stao il fulcro del mio 2007….decisamente, i due mesi più significativi in assoluto.

(quanti casini per la testa. vorrei avervi tutti qui con me adesso. mi mancate fioiiiiiiii)

ho tanto bisogno di archiviare questo maledettissimo giostraio di anno. non significa niente, ma ne ho bisogno, proprio per me stessa, per riuscire a darmi una scadenza fittizia, ma concreta, e ricominciare da capo.
– d’altro canto…quasi, l’ultimo dell’anno mi piacerebbe lavorare…per non pensare a nulla….-

leggevo il blog di Borisse prima, e mi chiedevo se il natale per me sta arrivando davvero…non lo so, ma qualcosa forse ancora funziona…
solo che non mi sento “preparata”…come se arrivasse qualcuno e tu non sei pronto per uscire…
evidentemente il mio fantasma del natale presente è rincitrullito….

boh…vado a nanne che è meglio…buona vigilia stelline, sogni d’oro!

neve a isola rizza

Posted in Senza categoria with tags , on 15 dicembre 2007 by catcher in the rye
non è brina. questo è sicuro. sentivo la mamma stamattina, mentre mi giravo nel mio lettino, che diceva a Iaia “stai attenta quando scendi le scale…”…e adesso è li che si scioglie pian piano al sole tiepido già invernale. ne è rimasta un po’ sulla mia macchina e l’Asi che continua tossire e respirare ogni tanto un po’ a fatica. pora stella, forse ha ancora un po’ di tracheite. le mie donne mi hanno lasciato per le loro destinazioni. la casa tutta pulita (non per merito mio, maledetta tiffany non ci sei mai ultimamente), Iaia a Merano per l’unico weekend che finalmente si è concessa con l’homo per puro rilassamento, Mummy dalla parrucca e poi da Danilo. io ancora in pijiama che penso alle dediche per i bigliettini dei regali di natale…mi stanno venendo tutte spontanee e sentite. spero di ricordarmi bene tutto quando sarà il momento di scriverle davvero.
stavo rimembrando la giornata di ieri. in fondo sono stata davvero bene….chissà se le persone si sentono bene quando parlano con me. chissà se gli manco e qualche volta dicono “avrei voglia di parlare con lei perchè questo potrei dirlo a lei”. a me succede spesso. e non lo so perchè mi viene in mente adesso. è che mi sembra di dire sempre solo banalità. cose che non servono a nulla.
il postino ha suonato tre volte e io non ho risposto perchè non potevo, e ora mi sento un po’ in sospeso. tiffany sei una pigra pantofolaia malefica con insignificanti sensi di colpa. 


ho una voglia pazza di fare foto…di farne tante. in tutti i modi. i feel creative. and artistic, in some way.
buona continuazione. ^^

 

“Cuando una puerta se cierra, otra se abre.” Miguel de Cervantes Saavedra

Posted in Senza categoria with tags , , , on 16 giugno 2007 by catcher in the rye

ed è già tardi.
ed è già quasi ora di partire.
tesina non finita…rimarrà ancora sul nostro groppone per un bel po’….eravamo stravolte e abbiamo lavorato per giorni interi…
ma Lalla oggi è stata un amore e abbiamo visto e fotografato delle cose stupende…siamo le “motta-girls” e me ne vanto….w l’archeologia dei paesaggi…più un’avventura alla “Signs” in mezzo al campo di granturco che rimarrà negli annali delle spacconate in nome dell’archeologia…^^
e ho veramente salutato Patavium por l’ultima vez “ufficiale”…con il sabato mattina (e serale) che mi intenerisce….quando escono i “veri” padovani e qualche studente sopravvissuto all’esodo del venerdì (stranamente per un giorno alla settimana si nota subito nella folla) scappa a casa con il primo treno possibile…
che malinconia….
perchè quando comincia uno scavo mi sembra sempre di dover chiudere e sigillare tutto quello che è stato prima…
perchè anche se sarò qui nei weekend, una volta abituata mi sentirò un pesce fuor d’acqua che vuole tornare subito nell’habitat archeologico…
perchè detesto-aborro-odio i primi due giorni di scavo di uno scavo….i due giorni che mi servono sempre di rodaggio per abituarmi a tutto…
perchè vorrei imparare a fare tutto, a scavare da dio, e mi sento sempre inadeguata….
perchè sono una pigra maledetta, e pure vigliacca….
perchè mum sarà via per due settimane e mi mancherà un sacco…
perchè non vedrò un sacco di persone per un po’ (anche per un bel po’)…
perchè non ho fatto in tempo a vederti e salutarti e mi dispiace…e dddiooo, se mi secca che mi dispiaccia…
perchè spero di riuscire a non pensarti più e mi dispiace…
perchè dico e sento sempre le stesse cose come se fosse la prima volta, e ricado negli stessi meccanismi mentali ed emotivi, riuscendo a farmi travolgere sinceramente ogni volta….
perchè so che mi mancherà questo momento di “attesa e partenza” alla fine di tutto, solo perchè è passato e mi sono affezionata ad ogni cosa nuovamente…

ohi che pacco di donna…lo so!^^….non è colpa mia…è che mi disegnano così….

insomma state bene, mangiate, bevete e divertitevi! hasta luuuueeegggooooooooooooooooooooo!!!!!