Archivio per paintings

Que mala memoria…

Posted in Senza categoria with tags , , , on 19 novembre 2010 by catcher in the rye

 

 

Desmemoriado quiero estar,
para ser olvidadizo,
y desatender lo nuestro,
si es que alguna vez hubo algo de eso…

 

…por querer ya ni te quiero,
si no es así lo omitiremos.


ucciderei una delle mie coinquiline. ma quel che è peggio. il suo ragazzo. ma soprassediamo…mi conviene pensare a me. e farmi meno problemi. troverò un lavoro prima o poi? io lo spero. le giornate passano veloci, e ho poco coraggio di scappare in laboratorio e passo le ore camminando camminando consegnando curriculum e sforzandomi di ricordarmi le strade e violentandomi perchè tutto mi diventi più familiare…

come vorrei abbandonare un certo pensiero. come vorrei cambiare.

e devo tagliarmi i capelli. solo un po’. meglio. tagliamo qualcosa di concreto. se fossi come Frida, me li taglierei da sola…cortissimi. e forse è stato un segno…quando quel caprone mi ha chiesto ” ma cosa hai fatto hai capelli??” credendo fossero tagliati invece che raccolti…forse ha predetto una coincidenza….coraggio tiffany, in piedi. è già come se li avessi tagliati.

via tutto. si ricomincia.

hope everything will get better soon…

Annunci

the day after…

Posted in Senza categoria with tags , , on 19 luglio 2008 by catcher in the rye

the day after – edward munch

solo poche parole. il potere del trio coincide col mio.
dedicated to my women.

“En el tablero de la vida cada cual escaquea como puede”.

Posted in Senza categoria with tags , , , , on 12 luglio 2008 by catcher in the rye
  • “-No queda sino batirnos.
  • -¿Batirnos contra quién, don Francisco?
  • -Contra la estupidez, la maldad, la superstición, la envidia y la
    ignorancia […] Que es como decir contra España, y contra todo.”

    (Conversación entre don Francisco de Quevedo y el capitán Alatriste.)     El Capitàn Alatriste (Círculo de Lectores, Barcelona) pág. 64.
 

solo il marchese d’Este e Carceri mi può capire…^^…Borisse, ci vediamo a Rocroi!!! tra le file ibericheeee….

 

…e quindi uscimmo a riveder le stelle…

Posted in Senza categoria with tags , , on 8 giugno 2008 by catcher in the rye

—> l’uomo della mia vita…mi sono INNAMORATA…è GOLIA….e la foto non gli rende merito…

una giornata da ricordare.
una di quelle fughe con mum che si ricordano…per quanto sono carine, improvvisate e rilassanti…
davvero una mostra magnifica…(“Guido Cagnacci, protagonista del Seicento tra Caravaggio e Reni”-  forlì, fino al 22 giugno)
era da un po’ che non vedevo Cagnacci…, Guido Reni…, uno sconosciuto di nome Michelangelo Merisi.., Artemisia e il babbo Orazio…
un bel viaggio nel seicento barocco. che amo.
il signor guido cagnacci rimarrà nel mio cuore per un sacco di tempo d’ora in avanti…quanta passione…una meraviglia…
poi girello per forlì…piadina lungo la strada…una fughina a sorpresa per Classe e Ravenna…: abbiamo visto solo S. Apollinare in Classe…senza Galle Placidie o S. Vitali o mausolei teodoriciani..perchè era ormai troppo tardi…
ma il mio Dante sono andata a salutarlo….visto che dorme vicino alla chiesa di S. francesco…e a dire il vero stavo per commuovermi…
tutto qui.
domani si ritorna a lavorare…dopo una settimana di puro relax.
alla prossima.

chiedo asilo

Posted in Senza categoria with tags , , , , , , , on 13 maggio 2008 by catcher in the rye

…politico ovviamente…
qui ogni giorno la situazione si fa sempre più pesante…non so cosa dire…solo, che appoggio Travaglio in pieno. magari fossero tutti così.
io scappo scappo scappo.
arrivano aggiornamenti da Alicante…disegno Toulouse sulla mia agendina di Corto…
enrico in museo mi ha ricordato da quanto tempo non rispolveravo il periodo tra primo espressionismo…e otto dix, e georg grosz (per intendersi. ma è da considerarsi tutto espressionismo per caso???non lo so…)…così mi ha dato qualche dritta su alcuni pittori tedeschi che vi consiglio caldamente e di cui sono imbarazzanti le analogie con il momento storico presente…
gert wollheim (i love: congedo da dusseldorf)
georg scholz (i love: agricoltori industrializzati)
karl hubbuch (i love: la classe)
wilhelm schnarrenberg (i love: la famiglia dell’artista)
paura eh?
hanno spostato il seminario…io devo devo devo devo studiare…forse mi manca pure un altro esame…ma mi informano che ho un nuovo numero telefonico a casa…e forse internet è davvero arrivato anche a Cold Comfort Farm….hurrà…
grazie ai ragazzi per domenica sera…sono stata benissimoooo!
un baciooooo!

Io pensavo che il cuore dimenticasse
La facile capacità di soffrire,
Dicevo: quel che è stato
Non tornerà più! Più non tornerà!
Sono passati gli entusiasmi, e le tristezze,
E i sogni dalle ali leggere…
Ma ecco che essi di nuovo incominciano a tremare
Davanti al possente dominio della bellezza.
 

Aleksàndr Sergeevič Puškin (1835)

and last but not least….aggiungo finalmente alla dispensa cinematografica Memento di Christopher Nolan e L’isola di Kim Ki-duk…:il primo è un ottimo film ma decisamente avevo troppe aspettative…forse…

il secondo mi ha piacevolmente traumatizzata come solo un regista coreano sa fare…mi ricorderò a lungo di questa pellicola……e devo sempre ringraziare quello psicopatico presuntuoso di enrico ghezzi…maestro, avete sempre ragione…

adios.

 

If I was young, I’d flee this town/I’d bury my dreams underground/..As did I,

Posted in Senza categoria with tags , , , , , on 24 febbraio 2008 by catcher in the rye
mi piacerebbe fare un calcolo di tutti i fazzoletti che ho consumato da mercoledì….e di tutte le pastiglie che ho preso. diciamo che per le ultime mi sono un pochino calmata…altrimenti davvero faccio la fine di marilyn senza paginoni glamour o copertine….
stare in casa così a lungo (e quattro giorni sono davvero interminabili per me) mi sta rendendo un pochino più scema del solito, forse un po’ psicopatica,…una vecchia a letto, cd e libri intorno, fazzoletti ovunque, i ricordi solo nella sua testa. 

ho scoperto Beirut e non riesco più a mollarlo. a volte brand new su mtv serve a qualcosa. aveva ragione le Rachi. serve alla sottoscritta, a cui, più di ogni altro periodo della sua vita, bastano tre note per innamorarsi di una canzone. e poi mi perdo subito. se avete voglia di testi magnifici e un sound ethno-folk pop è quello che fa per voi. o almeno è esattamente quello che fa per me.
non so dire…ma forse nella mia vita precedente ero una zingara francese o spagnola o…boh, balcana …che ne so…^^ enjoy!

consiglio caldamente…
elephant gun (single)
nantes
la banlieu
a sunday smile
mount wroclai (idle days)

 


Well it’s been a long time, long time now


Since I’ve seen you smile


And I’ll gamble away my fright


And I’ll gamble away my time


And in a year, a year or so


This will slip into the sea


Well it’s been a long time, long time now


Since I’ve seen you smile




Nobody raise their voices


Just another night in Nantes


Nobody raise their voices


Just another night in Nantes 

 

goya – locos

 

Sometimes, the last thing you want comes in first,…

Posted in Senza categoria with tags , , , , on 5 febbraio 2008 by catcher in the rye

Sometimes, the first thing you want never comes…
 

favolosa giornata. grazie per questo ultimo giorno di carnevale.
è stato tutto perfetto. fino al mio ritorno.
dirò solo….ma neanche un briciolino di fortuna?
speriamo che la ruota giri. un giorno o l’altro.
mi tengo strette le mie donne. dovunque andremo va bene uguale.
y que serà serà.

…e giuro che come Rossella, un giorno farò affari anche coi nordisti e comprerò la casa più grossa e volgare di Atlanta. lo giuro!…


I’ve been watching your world from afar,

I’ve been trying to be where you are,

And I’ve been secretly falling apart, unseen.

To me, you’re strange and you’re beautiful,

You’d be so perfect with me but you just can’t see,

You turn every head but you don’t see me.


I’ll put a spell on you,

You’ll fall asleep and I’ll put a spell on you.

And when I wake you,

I’ll be the first thing you see,

And you’ll realise that you love me.


Yeah…

Yeah…


Sometimes, the last thing you want comes in first,

Sometimes, the first thing you want never comes,

And I know, the waiting is all you can do,

Sometimes…


I’ll put a spell on you,

You’ll fall asleep,

I’ll put a spell on you,

And when I wake you,

I’ll be the first thing you see,

And you’ll realise that you love me.


I’ll put a spell on you,

You’ll fall asleep ‘cos I’ll put a spell on you,

And when I wake you,

I’ll be the first thing you see,

And you’ll realise that you love me, yeah…


Yeah…

Yeah…

Yeah…
 


Yeah…